lunedì 2 maggio 2011

Obama annuncia la morte di Osama Bin Laden, ma conferma la mano tesa degli Usa verso L’Islam

«È il risultato più importante nella lotta al terrorismo. Ma la nostra guerra non è contro l'islam».
Obama ha annunciato l’uccisione di Osama Bin Laden da parte dei soldati Usa.

Ma il presidente ha confermato la sua posizione di apertura nei confronti dell’Islam, proprio come fece con il discorso all’Università del Cairo, 4 giugno 2009, nel quale ha dato vita a un paradosso: il punto d’incontro tra le culture ebraica, musulmana e cristiana deve essere proprio ciò che le divide e le ha divise per secoli. Questo punto di incontro è la religione.

«Noi abbiamo la possibilità di creare il mondo che vogliamo, ma soltanto se avremo il coraggio di dare il via a un nuovo inizio, tenendo in mente ciò che è stato scritto. Il Sacro Corano dice: “Oh umanità! Sei stata creata maschio e femmina. E ti abbiamo fatta in nazioni e tribù, così che voi poteste conoscervi meglio gli uni gli altri”. Nel Talmud si legge: “La Torah nel suo insieme ha per scopo la promozione della pace”. E la Sacra Bibbia dice: “Beati siano coloro che portano la pace, perché saranno chiamati figli di Dio”».

Servirà a evitare rappresaglie?









video





Nessun commento:

Posta un commento